In quel preciso istante

In quel preciso istante

Era convinta che io fossi ebreo. Ero lì, disteso al sole e sconosciuto, su quella spiaggia ciottolosa della Dalmazia, un torrido pomeriggio di Ferragosto, poco più avanti di lei, mentre donne accaldate offrivano ai bagnanti ampolle di olio extravergine e frutta di...
Cliffs of Moher

Cliffs of Moher

Mi fissava con un’espressione assente, al centro della fronte, come perduta nel profondo del mio terzo occhio. Le parlai del viaggio in Irlanda, delle scogliere di Moher, di quella volta che ci lasciammo guidare dall’istinto, risalendo la corrente della birra scura,...
A cidade

A cidade

Stamattina mi sono svegliato al pensiero di Lisbona, dei suoi vicoli malinconici, dell’odore di bacalhau. E delle note struggenti del fado che si inerpicano sulla collina dell’Alfama, prendendosi l’anima della città. Stamattina mi sono svegliato con la...
Una musica in testa

Una musica in testa

Il ricordo di quelle notti è affiorato inatteso. L’odore di vinile intriso di fumo. La cenere di sigaretta. Lo scricchiolio in cuffia dello sgabello. Tutto intorno, il silenzio. Le luci riflesse sul vetro di fronte. La voce al microfono. La musica in...

Pin It on Pinterest