Il curioso caso di Charles le Beau

Il curioso caso di Charles le Beau

Quanto segue è materia da psicanalisi. O forse è solo un divertissement su base onirica. Lascio a voi decidere. Ieri sera sono andato a letto poco prima della mezzanotte. Ho avuto appena il tempo di sfogliare una ventina di pagine della godibile guida di Peter...
Strade parallele

Strade parallele

Nelle crepe che si aprivano, inaspettate, mi apparivano nitidi i contorni delle occasioni perse e di quelle mai cercate, per cecità o indolenza, e tutte insieme andavano a formare nella mia mente un universo di strade parallele e di pensieri. Mi diressi a piedi verso...
La fatica del fabbro

La fatica del fabbro

Il giorno in cui mi autoproclamai Subcomandante del Destino Operoso ebbi come la sensazione di avere precocemente ceduto alle lusinghe del presenzialismo esistenziale. Quel giorno segnò la fine dell’allegra innocenza. Il nuovo grado richiedeva un impegno diuturno al...
Tempo

Tempo

Nella stagione della mia vita in cui credevo di essere immortale e guardavo al tempo come ad un orologio rotto, ogni cosa mi appariva dotata di una straordinaria carica di effimera nullità, capace tuttavia di dare un senso al tutto, e di tale insanabile paradosso si...
Corrispondenze dal remoto

Corrispondenze dal remoto

Non c’è immagine più viva di quella del vecchio fermo davanti al manifesto funebre. L’altra mattina ne osservavo uno. Era come assorto, la schiena ricurva, lo sguardo fisso su lettere cubitali che dovevano restituirgli grumi di ricordi e storie dal remoto. Ho...
Altre vite

Altre vite

Se potessi ritagliarmi un paio di vite, attingervi all’occorrenza, sarei un suonatore di violino e di chitarra ma anche un maestro d’orchestra e un pittore.