La rivelazione

La rivelazione

L’odore sfumato delle vernici richiamò alla sua mente ricordi d’infanzia, ma il sibilo del vento e l’ansia della rivelazione lo riportarono subito alla realtà, inducendolo ad accelerare il passo.

Da un numero all’altro

Da un numero all’altro

Dall’armadio tiro fuori un cappello nero mai prima indossato. Relegato tra i ricordi di una vita passata. Un vecchio regalo di compleanno. Rimetto a posto il telefono di casa, controllo l’ingresso principale. Nessuno in vista. L’epopea di Macondo può attendere. Mi avvio a piedi.

L’antivigilia

L’antivigilia

Alle cinque del mattino sull’isola era notte fonda. Il rumore dei miei passi riecheggiava nello stretto e lungo vicolo che conduce all’arenile. I rintocchi in lontananza delle campane della parrocchia di Portosalvo mi fecero d’istinto portare la mano al polso. Le lancette dell’orologio segnavano l’ora del campanile.