Della morte e del pavone

Della morte e del pavone

E poi ci sono quelli che utilizzano la morte altrui come strumento di emersione del proprio pavoneggiante ego, quelli che distolgono l’attenzione dalla bara nell’ora del commiato e dal ricordo di un fugace e trapassato momento di vicinanza col defunto...
Come ad ogni rientro

Come ad ogni rientro

Ed eccomi qui, di nuovo a pormi domande retoriche, come ad ogni rientro, sul perché di una deriva senza fine, mentre osservo e confronto, lungo il percorso che dall’aeroporto conduce al molo, gli squarci perpetui di squallore cittadino, di incuria, di abbandono....
Il curioso caso di Charles le Beau

Il curioso caso di Charles le Beau

Quanto segue è materia da psicanalisi. O forse è solo un divertissement su base onirica. Lascio a voi decidere. Ieri sera sono andato a letto poco prima della mezzanotte. Ho avuto appena il tempo di sfogliare una ventina di pagine della godibile guida di Peter...
Visioni

Visioni

Portammo indietro le lancette, inondati da fiumi di luci e colori nella corrente di Times Square. Vapori dalle grate come nebbia disegnavano visioni.

Identità nascoste

Identità nascoste

Quella volta ebbi come la sensazione di essermi sostituito alla paziente, in quel breve lasso di tempo che precede la fine di ogni seduta, quando i pensieri si fanno più faticosi e lenti e, in un ultimo sussulto, si sforzano di giungere a una sintesi. Sempre più...
Carne viva

Carne viva

Come un freddo chirurgo, le cui mani si muovono a memoria, insinuandosi con distacco nella carne nuda e debole. Così mi immaginavo, mentre un anodino cameriere portava in tavola straccetti di chianina e, un brindisi dopo l’altro, nel giorno di festa, la mia mente...