Tre banconote da centomila

Tre banconote da centomila

Era giovane, credeva nella Giustizia e nella professione che aveva scelto. Era idealista e avvocato. Un ossimoro vivente. Un giorno si trovò a difendere, quasi per caso, un povero fesso, un disperato dalla pelle scura e dagli occhi tristi, sorpreso a rubare qualche banconota da centomila lire dalla cassa di un ristorante sul mare. Tre banconote da centomila, poteva giurarci la distratta cassiera. Non era andato troppo lontano, però. Erano accorsi subito i carabinieri, lo avevano inseguito e fermato sulla spiaggia. Senza il malloppo, però.