La signora del vicolo segreto

La signora del vicolo segreto

C’era un passaggio segreto che io conoscevo da bambino, non lontano da casa. Un vicolo che si insinuava stretto tra fazzoletti di giardino e vecchie case di pescatori e che, appena potevo, percorrevo con lo spirito di chi si avventura solitario per luoghi...
La stagione delle cicale

La stagione delle cicale

Tityre, tu patulae recubans sub tegmine fagi silvestrem tenui musam meditaris avena; nos patriae fines et dulcia linquimus arva; nos patriam fugimus: tu, Tityre, lentus in umbra formosam resonare doces Amaryllida silvas. Virgilio Bucoliche, Ecloga I Ad agosto il...
Roma

Roma

Avevo già in tasca i biglietti del treno e la prenotazione dell’albergo. Una questione di lavoro da sbrigare a Roma questo lunedì mattina. Mi capita di tanto in tanto di essere chiamato a svolgere la mia missione fuori dal circondario. Ero lì pronto per la...
Una domenica di agosto

Una domenica di agosto

Mio padre cavalcava le onde con maestria, in piedi, reggendo il timone del suo gozzo con la mano sinistra e con la destra una sigaretta. Il fumo si disperdeva nell’aria insieme alle voci allegre. La nostra spiaggia si intravedeva appena in lontananza, una lingua...
Visioni

Visioni

Mangiammo gamberetti in un allegro locale sulla Broadway, all’angolo con la 44th. Restammo svegli tutta la notte, in preda ad un’insonnia da jet lag che ci rendeva vivi. Portammo indietro le lancette, inondati da fiumi di luci e colori nella corrente di Times Square....
In quel preciso istante

In quel preciso istante

Era convinta che io fossi ebreo. Ero lì, disteso al sole e sconosciuto, su quella spiaggia ciottolosa della Dalmazia, un torrido pomeriggio di Ferragosto, poco più avanti di lei, mentre donne accaldate offrivano ai bagnanti ampolle di olio extravergine e frutta di...

Pin It on Pinterest