Sono uscito allo scoperto come una lucertola assorta al primo sole d’estate. Le vie del centro sono sentieri riscaldati. Una pozzanghera superstite riflette una nuvola, bianca come ovatta. L’uomo dalla bocca sdentata si avvicina sorridente con la mano tesa per domandare aiuto. Incrocio il suo sguardo e ricambio il sorriso, pensando a quel detto sul caval donato. Siedono al bar anziani turisti del nord con i loro caffè macchiati, i loro idiomi buffi e le vacanze votate al risparmio. I raggi del sole trafiggono le vetrine del negozio di souvenir, illuminando una bambola di stoffa. Più avanti, le barche dei pescatori lentamente beccheggiano, cullando il fugace riposo dei gabbiani del porto.

Pin It on Pinterest