La pioggia mi ha colto di sorpresa. Non ho un ombrello e se l’avessi – tra i pochi sopravvissuti a stagioni di smarrimento – non lo userei per ripararmi mmiez’a na strada ‘nfosa. Calpesto l’asfalto ancora caldo, sfidando rivoli e pozzanghere. E fulmini d’agosto a ciel nero. Se uno di questi mi colpisse, sarei ricordato per le mie orribili infradito color pistacchio.

Pin It on Pinterest