L’ultima volta che incrociai il suo sguardo vi lessi nel profondo una preghiera. I segni lasciati dal male erano visibili nei suoi occhi senza più futuro. Ma le sue parole provavano a dire altro, a comunicare il coraggio di un uomo che si oppone al suo destino. Di un padre che non abbandona il figlio al principio del cammino. Io ero lì, a fingermi adulto e forte, mentre un cielo di carta sovrastava i miei pensieri. Pregava per me, per i miei orizzonti limitati, mentre fuori pioveva.

Potrebbe interessarti anche

Alter Jack's blog

Segui il blog!

Segui Alter Jack iscrivendoti alla sua newsletter. Sarai avvisato via email della pubblicazione di nuovi articoli su questo blog.

Tranquillo, Alter Jack odia lo spam...

 

Grazie, non ti resta che attendere la email di conferma.