Tutto ebbe inizio con una vecchia Yashica, cimelio di famiglia, arrugginita con l’avvento del digitale. Immaginavo di poter cogliere attimi, sottrarli al tempo, renderli immortali. Ma ero consapevole che un compito così arduo richiedeva doti e qualità che io non possedevo. Per questo scattavo poco ed ogni scatto mi costava tempo, fatica e delusione. Continuo ancora ad avere pudore. E rispetto per il mezzo. Pur adoperando la reflex digitale con minore parsimonia. Ma sono innumerevoli le foto che, nel corso degli anni, sono finite nel cestino, e moltissime altre quelle che impietosamente vi finiranno. Se ho deciso di pubblicarne qui una raccolta è per mettermi alla prova. E per capire quanto saprò resistere all’ennesima tentazione.

C’è una grande differenza tra lo scattare una foto e fare una fotografia.

Robert Heinecken

Potrebbe interessarti anche

Alter Jack's blog

Segui il blog!

Segui Alter Jack iscrivendoti alla sua newsletter. Sarai avvisato via email della pubblicazione di nuovi articoli su questo blog.

Tranquillo, Alter Jack odia lo spam...

 

Grazie, non ti resta che attendere la email di conferma.