Viaggi e Racconti

La triste storia delle mie piantine di basilico

Questo blog, divenuto ormai vetrina di pensieri passati, mi ricorda la storia delle mie piantine di basilico. Ne compravo un paio, me ne prendevo cura per qualche mese, vedendole crescere e misurarsi con orgoglio; poi, lentamente, le abbandonavo al loro incerto e mai verde destino.

Londra Malmö Copenaghen (e tanto di cappello)

L’anno nuovo è iniziato dinanzi al potente ritratto di Innocenzo X di Diego Velázquez. Ma quella visita è giunta al termine di un affascinante percorso che mi ha visto di nuovo a Londra e dintorni; quindi, per la prima volta, a Malmö e, infine, a Copenaghen.

Due giorni e mezzo a Budapest

Due giorni e mezzo a Budapest. La più bella città sul Danubio, secondo il giudizio di molti. Dalla collina di Buda al quartiere ebraico, passando per il ponte delle catene.

Belgrado, la città tra i due fiumi

Belgrado la antica, crocevia di culture, città di confine, porta dei Balcani. Belgrado, la città tra i due fiumi, la Sava e il Danubio. Inquieta e indomita.

Ritorno a Barcellona

Ritorno a Barcellona

Del mio primo soggiorno a Barcellona ricordo le tracce lasciate ovunque da quel genio di Gaudi. Ritrovo alla vigilia di Natale una città vestita a festa.

St. Paul de Vence

St. Paul de Vence

Non c’è stradina di questo borgo che non ne ricordi l’anima artistica. St. Paul de Vence è l’ultima tappa del mio viaggio nel Sud della Francia.

Boqueria

Boqueria

La Boqueria è forse il mercato più antico d’Europa. I catalani ne sono fieri. Ci vado di buon’ora, ma è già un concerto di voci e colori. C’è un ordine sublime oltre il caos apparente. Breve viaggio nel “mercat de Sant Josep”.

leggi tutto
Ho visto cose

Ho visto cose

Ho visto le luci della città brillare dall’alto come lucciole impazzite. E la piccola notte stellata di Van Gogh illuminare il MoMA accanto ai dipinti di Chagall e di Gaugain. E Picasso al Guggenheim prendersi beffa dei grandi pittori del ‘600.

leggi tutto
La sposa di Dišnik

La sposa di Dišnik

A Dišnik si conoscono tutti. La guerra non li ha mai sfiorati. La vita del villaggio scorre da secoli tranquilla. Cattolici ed ortodossi insieme a mietere il grano e raccogliere le patate. E a festeggiare sposi. Come l’altro anno, con Igor e Marina. Secondo rituali antichi come la terra.

leggi tutto
Sogno di una sera d’autunno

Sogno di una sera d’autunno

Era l’autunno del 1993. La Route des vins mi aveva già incantato con le sue verdi colline, gli ordinati filari di viti, le antiche rovine. L’Alsazia, terra di confine, crocevia d’Europa. Dinanzi al Parlamento riunito in sessione plenaria il Presidente finlandese perorava l’ingresso del suo paese in Europa.

leggi tutto