Il mio NO al referendum

Il mio NO al referendum

La prima ragione: l’estetica della Carta Benché io faccia fatica (per dirla con un eufemismo) a ritrovarmi in molte delle posizioni espresse dagli agglomerati umani che strenuamente si oppongono alla riforma costituzionale, non condividendone le ispirazioni...

leggi tutto
La stagione delle cicale

La stagione delle cicale

Tityre, tu patulae recubans sub tegmine fagi silvestrem tenui musam meditaris avena; nos patriae fines et dulcia linquimus arva; nos patriam fugimus: tu, Tityre, lentus in umbra formosam resonare doces Amaryllida silvas. Virgilio Bucoliche, Ecloga I Ad agosto il...

leggi tutto
Forget Capri

Forget Capri

Ci ha pensato la giornalista del Wall Street Journal, Tara Isabella Burton, a restituire dignità mediatica alla bistrattata isola di fronte a Capri. E non importa se il suo racconto si risolve nella narrazione della bellezza, un po’ fuori dal tempo, di un solo...

leggi tutto
Quella retorica un po’ cazzona

Quella retorica un po’ cazzona

Un po’ mi fanno tenerezza. Sono in tanti e sono animati da sentimenti variegati e misti che, in nome dell’onestà e di altri feticci, la ragione ha interpretato come voglia di cambiamento. Prepotente, ineluttabile. Vorrò però vederli alla prova dei fatti, i...

leggi tutto
Qualcosa di personale

Qualcosa di personale

Ho sempre avuto la tendenza (che con gli anni si è tradotta in cifra del mio personale rapporto con le cose della vita) a sottoporre a controllo e revisione critica ogni fatto, notizia, opinione, a metterne in dubbio fondamento e veridicità, a prescindere...

leggi tutto
Alter Jack - home page
Questo blog affonda le radici in un risalente esperimento di scrittura introspettiva, disvelato a pochi, che per un decennio circa ha alimentato l'AlterEgo sopito del suo autore, dando vita ad un manifesto animato di pensieri discontinui.

Archivi

Jack Celotti Photography

Fuga di primavera

Pochi giorni a disposizione, sul calare del mese. La mia fuga di primavera. Ho viaggiato verso Nord, senza una meta ben precisa. Avevo letto di un paesino di poche decine di abitanti, in provincia di Viterbo, tra la valle del Tevere e il lago di Bolsena, eroso dal...
Leggi tutto

Sogno di una sera d’autunno

Era l’autunno del 1993. La Route des vins mi aveva già incantato con le sue verdi e rigogliose colline, gli ordinati filari di viti, le antiche rovine. L’Alsazia, terra di confine, crocevia d’Europa, regione tormentata e splendida. Dinanzi al Parlamento riunito in sessione plenaria il Presidente finlandese perorava l’ingresso del suo paese in Europa.

Leggi tutto

Saudade

Tutto a Lisbona trasmette saudade, e ancor di più questa spianata di fronte al vuoto, e stando qui, aspirando la brezza che increspa il Tago, cioè il Tejo, si intuisce vagamente cosa sia questa inesplicabile sensazione di rimpianto, di mancanza, e al tempo stesso desiderio di raggiungere l’inaccessibile, malinconico bisogno di utopia che è poi l’orizzonte stesso.

Leggi tutto

Odio il circo, lo zoo, le processioni, il carnevale, i burattini, gli oroscopi, le feste di paese, le foto nuziali, il riposino pomeridiano, le cipolle crude, il neo populismo, i fondamentalismi di ogni tipo.

Alter Jack